Molti di voi sono costretti a lavorare da casa per vie delle particolari circostanze del momento. Per alcuni si tratta di mera routine, in quanto già prima della crisi lavoravano regolarmente da casa. Per altri, invece, la modalità home office potrebbe costituire una novità. Per far sì che tutti possano mantenere la medesima produttività che in ufficio, desideriamo condividere con voi 10 suggerimenti utili per la buona riuscita del lavoro da casa.

1. Definire una postazione di lavoro fissa a casa

Il primo e più importante passaggio è quello di allestire una postazione di lavoro fissa. Questa deve essere priva di distrazioni, come televisione o musica. Scegliere un luogo che consenta di separare il lavoro dal tempo libero. Un ambiente in cui poter chiudere la porta durante l’orario di lavoro sarebbe molto utile. Infatti, una porta chiusa vuol dire essere lontano dalla vista degli altri inquilini e da possibili distrazioni.

2. Iniziare e terminare la giornata con un’attività di routine

È importante delineare un inizio e una fine nella giornata lavorativa. Pensare ad una routine mattutina prima del lavoro. Anche semplicemente preparare il caffè. Scegliere un qualcosa che sia introduttivo alla modalità lavorativa e tracciare una linea chiara tra momenti di piacere e inizio del lavoro.

Lo stesso vale alla fine alla giornata lavorativa. È importante lasciare fisicamente la postazione di lavoro, prendere consapevolezza di essere giunti a fine giornata lavorativa e iniziare la fase di tempo libero. Quando si è in ufficio, basta uscire per staccare dal lavoro. A casa, invece, luogo di vita privata e professionale combaciano. Pertanto, è importante definire una routine per terminare la giornata di lavoro.

3. Immergersi nella modalità ufficio

Il collegamento mentale tra ufficio e lavoro rende più produttivi. Non cambiare la propria routine quotidiana. Mettere la sveglia e alzarsi presto. Vestirsi come per andare in ufficio. Restare professionali anche quando non si è osservati da nessuno.

4. Pianificare la propria giornata

Lavorare da casa può comportare mille distrazioni. Per questo è importante strutturare la giornata. Fare una lista delle cose che si desidera portare a termine per la fine della giornata. Questo aiuta a garantire un miglior equilibrio tra lavoro e vita privata. Definire delle linee guida su quando lavorare e quando no aiuta a mantenere questo equilibrio.

5. Fare delle pause

È bene ricordare di fare delle pause di tanto in tanto. Anche quando i tempi sono stretti, è importante staccare la spina. Delle brevi pause di tanto in tanto stimolano la creatività e lasciano fantasticare la mente. Meglio allontanarsi dalla postazione di lavoro. Cambiare prospettiva. Fare magari il bucato o svuotare la lavastoviglie.

A volte lavorare da casa può far perdere il senso del tempo. Impostare una sveglia per ricordarsi di fare delle pause e a fine giornata.

6. Definire dei limiti

Se in casa vivono anche altri inquilini, concordare delle regole di base da applicare durante l’orario di lavoro. Spiegare ai propri figli cosa poter fare e cosa no durante l’orario di lavoro. Nel vedervi a casa, chi abita con voi potrebbe pensare che non stiate lavorando. Spiegare loro le vostre modalità di lavoro e chiedere di non essere disturbati durante questo periodo. Lavorare da casa non vuole dire stare a casa. Più spesso vi vedranno fare home office, più comprenderanno il vostro bisogno di focalizzarvi sulla vostra attività.

Decidere cosa fare e cosa no durante l’orario di lavoro.

7. Restare in contatto con i colleghi

Isolamento e solitudine sono problemi comuni per chi lavora da casa e potrebbero farvi rapidamente sentire soli. Mantenere perciò un contatto regolare con i colleghi. Individuare il tipo di interazione necessaria per sentirsi connessi e inclusi. Utilizzare strumenti di videochiamata e messaggistica istantanea. Potrete così restare in contatto con i colleghi.

8. Prendere una boccata d’aria fresca di tanto in tanto

Lasciare casa almeno una volta al giorno. Uscire vi farà bene ed eviterete di sentirvi rinchiusi fra quattro mura. Il vostro corpo e la vostra salute vi saranno grati per la luce naturale e l’aria fresca.

Naturalmente, in tempi come questi, ciò è possibile solo per chi dispone di un proprio giardino. Ma almeno affacciarsi qualche minuto alla finestra è un piacere a cui non bisogna rinunciare. Su YouTube trovate facilmente utili esercizi per allenare la schiena e restare in salute anche seduti alla scrivania.

9. Siate fieri dei vostri successi

A fine giornata potreste avere la sensazione di non aver fatto abbastanza. In molti si sentono così quando lavorano da casa. L’importante è essere consapevoli dei successi raggiunti. Fare una lista delle cose portate a termine durante l’orario di lavoro. Questo vi aiuterà a sentirvi meglio e a quantificare il lavoro svolto. Vi permetterà anche di restare focalizzati e tener traccia delle mansioni espletate.

Non temere di fare più del possibile in un giorno. Osate stimare in eccesso le cose che desiderate fare in un giorno. Se anche non si raggiungono gli obiettivi della giornata, sicuramente sarà possibile portare a termine molte cose.

10. Restate positivi!

Affrontare la giornata con il sorriso. Ridere ha un diretto influsso sul tono di voce. Meno si ha un contatto visivo con colleghi e clienti, più questi avranno difficoltà a comprendere il vostro stato d’animo. Quando si sorride mentre si parla, il tono di voce appare in automatico più amichevole e positivo. Al di là di questo, sorridere mette di buon umore.

Utilizzare degli emoji nelle vostre e-mail per esprimere meglio le vostre emozioni.