Per una nuova dimensione della qualità dei dati in TecDoc Catalogue, TecAlliance lavora costantemente alla definizione di nuove misure di convalida, KPI e raccomandazioni per i fornitori di dati al fine di migliorare la qualità dei dati di catalogo. Tra le priorità figura soprattutto l’ampliamento graduale del certificato “Certified Data Supplier” con ulteriori KPI e raccomandazioni sulla qualità.

TecAlliance verifica con cadenza trimestrale i dati dei prodotti e delle applicazioni forniti dai produttori di ricambi al fine di garantire sempre la massima qualità dei dati in TecDoc Catalogue, uno dei principali cataloghi di ricambi automobilistici a livello mondiale. I fornitori di dati che soddisfano tali requisiti di un livello particolarmente elevato ricevono il sigillo “TecAlliance Certified Data Supplier”.  

Nel corso del 2019, TecAlliance introdurrà un nuovo sistema di management reporting, nonché una nuova misura di convalida automatizzata per la traduzione di segmenti di testo. La definizione di ulteriori requisiti per la qualità dei dati viene portata avanti insieme a componentisti e rivenditori al fine di poter rendere ancora più efficiente il sistema di valutazione in futuro includendo ulteriori KPI (indicatori chiave di prestazione).  

“Data Quality Management” per clienti soddisfatti 

Attualmente i dati di cataloghi vengono sottoposti a un ampio processo di convalida dei dati a ogni aggiornamento. Inoltre, ogni trimestre, viene eseguita la valutazione dei fornitori, che esamina determinate caratteristiche di qualità, verificabili elettronicamente sulla base di KPI ben definiti, in segmenti particolarmente importanti all’interno dei dati dei fornitori. I produttori di ricambi riceveranno i risultati di queste valutazioni per il continuo miglioramento dei dati.  

“Per il successo dei produttori di ricambi nell’automotive aftermarket è fondamentale che al Point of Service siano sempre disponibili i dati di catalogo corretti e aggiornati. La qualità dei dati di catalogo determina la modalità con la quale i clienti percepiscono il loro customer journey per l’identificazione dei ricambi attraverso i “touchpoint”, spiega Andreas Assmann, Director Data Quality Management di TecAlliance. L’esperienza dei clienti sarà positiva, se riusciranno a effettuare l’identificazione dei ricambi in modo affidabile, preciso e veloce sulla base dei dati di catalogo disponibili. 

Certificato a sostegno della fiducia nella qualità dei dati 

La qualità dei dati e la qualità delle decisioni sono direttamente proporzionali. Per un’eccellente qualità dei dati in TecDoc Catalogue è necessario soddisfare al meglio le esigenze e le offerte delle informazioni. Solo in questo modo si potrà garantire che i dati di catalogo realizzino appieno il loro obiettivo.  

“Se i dati di catalogo supportano appieno il processo di identificazione dei ricambi, avremo un continuo aumento delle vendite e si constaterà fiducia nel database di TecDoc Catalogue”, afferma Andreas Assmann.                   Grazie alle esperienze positive e anche ai relativi certificati, che dimostrano un elevato standard di qualità, è possibile ampliare e rafforzare la credibilità e la fiducia. 

Gli ottimi dati di catalogo determinano processi di identificazione dei ricambi e di ordine efficienti ed efficaci nonché un continuo aumento della qualità delle decisioni al Point of Sale. Tutte le misure di qualità hanno sostanzialmente l’obiettivo di migliorare continuamente le caratteristiche di qualità più rilevanti dei dati di catalogo, ovvero correttezza, aggiornamento, completezza, comprensibilità.  

Introduzione graduale di nuove misure di convalida, KPI e raccomandazioni per il miglioramento della qualità dei dati di catalogo in stretta collaborazione con componentisti e rivenditori 

Sempre nel corso del 2019 i fornitori di dati riceveranno i risultati della valutazione circa la nuova misura di convalida per la traduzione dei segmenti di testo e quindi potranno correggere e adeguare i propri dati. Se necessario, i collaboratori TecAlliance vi assisteranno durante questo processo. “Puntiamo a un dialogo costruttivo con i nostri fornitori di dati e gli utenti dei dati per ottenere una nuova dimensione della qualità dei dati in TecDoc Catalogue”, sottolinea Andreas Assmann.  

Scoprite di più sui fornitori di dati TecAlliance già contrassegnati con il certificato “TecAlliance Certified Data Supplier” e quali siano le misure necessarie affinché i dati degli articoli di un produttore di ricambi vengano inseriti in TecDoc Catalogue. 

Sigillo di qualità “TecAlliance Certified Data Supplier”

I fornitori di dati che soddisfano i criteri e requisiti di qualità di TecAlliance ad un livello particolarmente elevato vengono contrassegnati con il sigillo di qualità “Certified Data Supplier”.