Il settore dei componenti automobilistici in India è uno dei pilastri su cui si basa la crescita economica del Paese. Le società ben sviluppate producono un’ampia gamma di prodotti, tra cui componenti del motore, componenti di trasmissione e sterzo, carrozzeria e telaio, componenti delle sospensioni e dei freni, attrezzature e componenti elettrici, e altro ancora.

L’Automotive Component Manufacturers Association of India (ACMA) il 10 maggio ha tenuto un webinar sulle “Iniziative digitali per tutelare l’attività dell’aftermarket nel rispetto del distanziamento sociale e considerando il cambiamento delle esigenze dei clienti”. Il webinar è stato moderato da Rama Shankar Pandey, Managing Director di Hella India Lighting Ltd., nonché presidente del Comitato Aftermarket presso ACMA. Hanno aderito all’incontro oltre 700 partecipanti da tutto il mondo.

ACMA rappresenta gli interessi del settore dei componenti automobilistici in India. L’adesione di oltre 800 produttori contribuisce a oltre l’85% del fatturato dei componenti automobilistici nel settore organizzato.  L’associazione svolge un ruolo di rilievo nel portare professionalità e organizzazione nell’automotive aftermarket indiano. La chiave è la standardizzazione dei dati di veicoli e ricambi, facendo sì che il mercato possa parlare la stessa lingua. ACMA incoraggia regolarmente i suoi membri a partecipare a numerose iniziative di digitalizzazione.

L’importanza di un database condiviso e standardizzato

Il webinar puntava principalmente a favorire lo scambio di esperienze pratiche e all’osservazione degli attuali sviluppi del mercato. Siamo molto fieri che il nostro Director TecAlliance India, Vats R. Srivatchan, abbia tenuto un discorso sull’importanza di un database standardizzato e condiviso per l’aftermarket indiano. Ha presentato inoltre le nostre note soluzioni e le ultime innovazioni, le caratteristiche e i vantaggi di TecDoc Catalogue. In qualità di uno degli specialisti di dati leader al mondo che connette l’aftermarket automobilistico digitale, desideriamo portare il mercato indiano al livello successivo, insieme ad ACMA e ad alcuni fornitori di dati. Essere presenti su un’unica piattaforma con un catalogo standard globale aiuterà i fornitori indiani in più modi. Inoltre, i fornitori indiani attingono sempre più ai mercati oltreoceano e la nostra presenza sui mercati globali chiave presenterà anche a loro questa possibilità.

Noti rappresentanti del settore hanno fornito ulteriori presentazioni approfondite sui seguenti argomenti:

  • Futuro dell’IoT e iniziative digitali nell’automotive aftermarket cinese
  • Competenze per il settore automobilistico
  • Manutenzione prognostica cloud-based dei veicoli
  • Ultimi aggiornamenti sulla manutenzione continua di auto da parte di tecnici qualificati

Desiderate maggiori dettagli? Guardate il webinar registrato qui: LINK

A tutto gas

Secondo una ricerca di IHS Auto Database, l’India emergerà come il terzo più grande mercato di autovetture al mondo entro il 2021. Il settore dei ricambi automobilistici contribuisce per il 2,3% al PIL nazionale indiano e per il 25% al PIL manifatturiero nazionale. Il settore automobilistico impiega in modo diretto e indiretto 37 milioni di cittadini indiani. Nel 2018-19, il fatturato del settore si aggirava intorno ai 57 miliardi di dollari, con 15 miliardi di dollari in esportazioni. Il settore esporta a quasi tutti i principali costruttori mondiali di veicoli e Tier 1, mostrando così notevoli capacità e una competenza globale. Il settore è dominato da piccole e medie imprese, uno dei principali motori della crescita economica dell’India e dell’iniziativa “Make in India”, proposta dal governo.