Il 16 novembre 2017, con la consegna della release 3.0 dei nuovi moduli di gestione dei dati Data Management Module DMM R2 e PMD R2, è stato ufficialmente concluso il progetto di sviluppo ed è stata avviata la fase di esercizio regolare. Oltre 400 marchi sono già passati al nuovo sistema e utilizzano dati di riferimento aggiornati e ampliati mensilmente. Il passaggio dovrebbe essere concluso entro il 31 marzo 2018 anche per i marchi rimanenti.

Lo sviluppo ulteriore di DMM R2 e PMD R2 non terminerà tuttavia con la conclusione del progetto di sviluppo, ma proseguirà nell’esercizio regolare con la stessa squadra. Tuttavia, per l’anno prossimo, la cadenza delle forniture di software cambierà: nel 2018 verranno consegnate quattro release. Nel mese di dicembre 2017, tutti i clienti saranno informati circa le precise scadenze di consegna del prossimo anno.

Jochen König, responsabile del progetto di roll out alla TecAlliance, è molto soddisfatto dello sviluppo. “Con la conclusione del progetto di sviluppo e con il passaggio dei primi 400 marchi abbiamo raggiunto un’importante pietra miliare. I nuovi moduli di gestione dei dati DMM R2 e PMD R2 sono componenti importanti per una gestione dei dati vincente anche in futuro: solo in questo modo potremo mettere a disposizione dei fornitori di dati, dati di riferimento aggiornati mensilmente. In futuro, con i nuovi sistemi, saranno possibili addirittura aggiornamenti quotidiani”, spiega Jochen König.

Jochen König, Practice Leader Portfolio and Project Management alla TecAlliance

Jochen König, Practice Leader Portfolio and Project Management alla TecAlliance

Il passaggio ai nuovi moduli di gestione dei dati TecAlliance (DMM R2, PMD R2) procede a pieno ritmo dal settembre del 2017. Con questi strumenti, i fornitori di dati TecAlliance possono registrare i loro dati articoli, importarli ed esportarli, collegarli a TecAlliance Vehicle ID, TecAlliance Article ID, ecc., verificare i loro dati rispetto allo standard TecAlliance e inviarli alla banca dati TecDoc Catalogue. Nei nuovi sistemi, a partire da luglio 2017, i dati di riferimento vengono aggiornati e ampliati su base mensile. In questo modo, le modifiche raggiungono il mercato in modo nettamente più veloce.

Affinché il passaggio ai nuovi sistemi sia il più fluido possibile, tutti i clienti TecAlliance sono stati contattati telefonicamente nelle scorse settimane. Insieme è stata pianificata la migrazione e i clienti sono stati supportati durante l’esecuzione dei test e il passaggio stesso.