A partire dal 1° gennaio 2019, la fatturazione elettronica sarà obbligatoria per legge per tutte le operazioni B2B effettuate in Italia entro i confini nazionali. Per alcune imprese italiane, come i subfornitori del settore pubblico o i fornitori di combustibili fossili, l’obbligo di trasmissione delle fatture elettroniche è in vigore già a partire da luglio 2018. A partire dal mese di gennaio del 2019, tutte le imprese che hanno sede in Italia e sono attive entro il territorio nazionale devono soddisfare specifici requisiti, anche per quanto riguarda l’aftermarket automobilistico indipendente.

Requisiti rigorosi sul formato delle fatture elettroniche

Le imprese che emettono fattura devono trasmetterla al sistema di interscambio (SdI) in formato FatturaPA. Questo sistema è gestito dall’Agenzia delle Entrate e funge da centro di controllo: in esso ad es. vengono verificate le informazioni rilevanti ai fini fiscali e le fatture vengono approvate o meno per l’inoltro. Se una fattura viene emessa in un modo diverso da quanto stabilito per legge, viene considerata non emessa.

Fatturare in tutta sicurezza con il modulo e-Invoicing

Tutte le imprese, sia i mittenti che i destinatari delle fatture, devono affrontare diverse sfide per soddisfare questi requisiti. In qualità di fornitore leader di e-invoicing nell’aftermarket automobilistico indipendente, TecAlliance offre una soluzione adeguata e servizi di consulenza a 360 gradi anche per la nuova legislazione che entrerà in vigore in Italia. Il modulo e-Invoicing di Order Manager consente una gestione delle fatture conforme alle disposizioni fiscali e un efficiente processo di fatturazione.

Non esitate a contattare i nostri esperti (e-Invoicing@tecalliance.net) per essere certi che la vostra azienda sia attrezzata per il nuovo regolamento dall’inizio del 2019. Ulteriori informazioni su Order Manager con il modulo e-Invoicing sono disponibili qui…