All’Automechanika di Birmingham, dal 4 al 6 giugno, abbiamo festeggiato la nostra partecipazione di successo all’evento, diventato importantissimo per il settore dell’aftermarket nel Regno Unito. Il grande afflusso di visitatori al nostro stand ci ha fornito una reale percezione del nuovo record di 500 espositori e oltre 12.000 visitatori specializzati. L’interesse dei visitatori si è chiaramente focalizzato sulle soluzioni basate sui dati, in grado di garantire un futuro più sicuro ai loro business.  

Un connubio perfetto per il nostro team presente alla fiera, in grado di informare clienti e partner di settore, commercio e officine sui numerosi nuovi sviluppi nel nostro portfolio. “La sera prima di una fiera ci si preoccupa sempre un po’ di come andrà. Soprattutto quando si investono molto tempo e denaro, come nel caso dell’Automechanika di Birmingham”, ricorda Shaun Greasley, Director and General Manager UK & Ireland. “Ecco perché sono così felice che questa fiera abbia superato le nostre aspettative! Siamo riusciti a stringere numerosi contatti e a convincere i visitatori con i nostri nuovi prodotti. Il trend attraversa l’intera catena del valore aggiunto, fino a giungere alle soluzioni basate sui dati. Siamo pronti a soddisfare al meglio qualunque necessità con il nostro portfolio.”  

Presso il nostro stand, gli interessati hanno richiesto informazioni su diversi highlight. Oltre a TecDoc Catalogue 3.0 e all’applicazione Entry Supply Web, che aveva già festeggiato il suo debutto all’Autopromotec di Bologna, l’attenzione dei visitatori è stata catalizzata dalla nostra nuova soluzione di Business Intelligence, Demand Dashboard. Con questo nuovo modulo di Analytics Manager, i product manager possono ottimizzare in modo mirato le loro gamme di prodotti, prendendo decisioni valide e basate sui dati. 

Nell’ambito della fiera, diversi concetti chiave sul tema dell’innovazione hanno rappresentato il trampolino di lancio giusto per la nostra controllata Caruso. Il Dr. Ulrich Keil, Senior Technology Advisor Caruso, il 4 giugno nell’Aftermarket Theatre ha convinto il pubblico con un accattivante intervento sul tema “Fueling the Mobility Ecosystem: Accessing & Monetising Data & Services“. In questa occasione ha dimostrato come, nel “Mobility Ecosystem” in rapida crescita, i diversi punti di dati del veicolo possano essere trasformati in preziosi prodotti e servizi.