David Kopp, Senior Sales Manager Partnership

David Kopp, Senior Sales Manager Partnership

Un lavoro di squadra efficiente presenta sempre due facce. È al contempo semplice e complesso. Ogni membro porta con sé il suo bagaglio di esperienze, positivo e negativo.  Esperienze di vita diverse portano ad avere aspettative differenti nel lavoro di squadra. Il team deve affrontare delle sfide per poter collaborare, coniugare queste diversità e al contempo espletare le nuove mansioni. David Kopp, Senior Sales Manager Partnership nella nostra business unit Data Manager Trade, conosce bene queste sfide. Infatti, lavora da casa già dal 2008.  Nel 2016 è entrato a far parte del team di TecAlliance e, da allora, la sua esperienza pluriennale nel campo dello smart working ha contribuito con successo a gestire i problemi principali dell’account management e il suo team.

# Comunicazione aperta, onesta e rispettosa

La buona comunicazione è fondamentale per la collaborazione, in ufficio o in remoto. “Lavoro in un team internazionale composto da sei persone”, spiega David. “Gli strumenti di collaborazione sono per noi fondamentali. Questi favoriscono la nostra collaborazione e garantiscono più efficienza da sempre, già da prima del coronavirus. TecAlliance trae beneficio dalla digitalizzazione. L’uso di strumenti di comunicazione non è nulla di straordinario, ma un metodo assolutamente normale. Ad esempio GoToMeeting o Skype, anche se noi preferiamo Microsoft Teams. ”

Le videocamere accese non sono un must, ma ci aiutano a sentirci più vicini ai membri del team e rafforzano la coesione. “Ci incontriamo regolarmente via Tim. Questo è il nickname che diamo a Teams”, aggiunge David con un sorriso.  “Utilizziamo questo strumento sia con i clienti, per esser loro più vicini, che internamente con i colleghi, per tenerci aggiornati”.

# Project management e problem solving

Tempi particolari richiedono nuove prospettive. È importante rompere gli schemi tradizionali, anche all’interno dei team. Ogni membro dovrebbe contribuire con input e idee. “Naturalmente questo dipende dalle persone”, commenta David. “Ritengo di poter essere più agile e reattivo grazie ai moderni strumenti di comunicazione. Il nostro approccio è orientato alle esigenze del cliente. Se al cliente occorre supporto, analizziamo in primo luogo il suo problema per poter poi trovare la migliore soluzione nel minor tempo possibile. Pianificazioni e obiettivi iniziali vanno adeguati alle circostanze in continuo cambiamento. Questo processo richiede creatività e capacità decisionale. ”

# Leadership e miglioramenti

A qualcuno spetta l’onere di prendere le decisioni. Per un manager è importante conoscere bene tutti i membri del team. “Ed è altrettanto importante avere fiducia nei propri collaboratori”, sostiene David. “Naturalmente, anche quando occorre discutere di un problema non ci tiriamo indietro. Tuttavia, avere totale fiducia è fondamentale. I collaboratori conoscono il loro lavoro e sanno cosa fare per essere d’aiuto a un cliente e soddisfare le sue esigenze”.

“TecAlliance opera con vari gradi di agilità. Personalmente, mi piacerebbe rafforzare questo approccio lavorativo, soprattutto tramite la collaborazione con altri team. David sottolinea: “In quest’ottica di agilità e reattività occorre considerare il reparto tecnico e l’ufficio vendite come team. Inoltre, sarebbe auspicabile più trasparenza, in particolare in termini di soluzioni, e maggiore sincronismo con le esigenze dei clienti.  ”